JOAQUIN- L’ANDALUSO CHE HA STREGATO LA FIORENTINA


History Player / 1 Agosto 2019

Può un giocatore come Joaquin conquistare la Fiorentina in appena due stagioni? La risposta è sì, Joaquin può. L’andaluso è quel tipo di giocatore che ti fa innamorare per la classe sopraffina ma ti fa anche arrabbiare perché si perde facilmente nella bellezza delle sue stesse giocate. Una città ricca d’arte e storia come Firenze non poteva che innamorarsi di un artista come Joaquin.
Procediamo con ordine e ripercorriamo la carriera, ancora non conclusa, di Joaquin: l’andaluso che ha stregato la Fiorentina.

Joaquin, ex giocatore della Fiorentina, ora al Betis

– Cuore andaluso

Joaquin Sanchez Rodriguez, noto come Joaquin, nasce il 21 luglio 1981 a El Puerto de Santa Maria nel cuore dell’Andalusia. Andaluso fino al midollo si lega ai colori biancoverdi del Betis Siviglia.
Cresce calcisticamente nelle giovanili del Betis e nel 2000, con il Betis in Segunda Division, fa il suo esordio in prima squadra. La stagione 2000/2001 è anche quella in cui i Verdiblancos tornano in Primera Division dopo un anno di assenza. Joaquin diventa presto un titolare della squadra con cui resterà fino al 2006 collezionando 208 presenze, 32 reti, 6 assist e vincendo una Copa del Rey.

A causa di alcune incomprensioni con la dirigenza nel 2006 viene ceduto al Valencia per 25 milioni che fanno di lui l’acquisto più oneroso nella storia dei murciélagos . Con il Valencia disputa 5 stagioni totalizzando 216 presenze, 30 reti e 31 assist vincendo una Copa del Rey e disputando numerose partite nelle competizioni europee.

– L’impresa col Malaga e l’amore di Firenze

Nel 2011 passa al Malaga e, nonostante abbia già 30 anni, gioca un calcio di altissimo livello. Alla sua prima stagione conquista l’accesso alla fase a gironi della Champions League per la prima volta nella storia del club. Nella successiva edizione della Champions League i los Boquneros  vengono eliminati solamente ai quarti di finale dal Borussia Dortmund, futuro finalista. In quella edizione lo spagnolo giocherà 10 partite mettendo a segno 3 gol.

Joaquin ai tempi della Fiorentina

Arriva a Firenze nell’estate del 2013. Joaquin rimarrà alla Fiorentina solo per due stagioni senza grandi exploit, tranne uno che lo farà amare per sempre dal popolo viola. È il 20 ottobre 2012 e al Franchi arriva la Juventus. La squadra di Conte chiude il primo tempo in vantaggio per due reti a zero, ma nel secondo tempo qualcosa cambia. La doppietta di Giuseppe Rossi riequilibra il match, ma il gol del sorpasso lo segnerà Joaquin. La tripletta di Rossi chiude definitivamente la gara consegnando quella partita alla storia del club di Firenze.

– Ritorno a casa

Il 31 agosto 2015, dopo nove anni, Joaquin torna al Betis. Il 2 settembre 2018 l’andaluso scrive un’altra pagina della sua storia e in quella del derby di Siviglia: il Betis non vinceva un derby in casa da 12 anni. Joaquin entra al minuto 75 e poco dopo insacca di testa il gol della vittoria e dell’apoteosi biancoverde riconsegnando così dignità ai suoi tifosi. Non poteva che deciderlo lui quel derby, tifoso, bandiera e capitano del Betis.
Joaquin è eterno e non ha ancora ancora intenzione di smettere di stupire.

Joaquin al Betis

Per non perderti nemmeno un appuntamento di Histroy Player metti mi piace alle nostre pagine Facebook e Instagram oltre a visitare il nostro sito Fantarumors
Per chattare con noi unisciti al nostro canale Telegram, ti aspettiamo!